lunedì 19 settembre 2016

Il futurista Zoltan Istvan speaks on/off di ...Donald Trump (Italy Version)




a cura di Roby Guerra

(fonte Blasting News Italia *estratto)
D- Zoltan Istvan , Mister Donald Trump, nuovo fascismo o nuovo tradizionalismo?
R - Credo che Trump sia il risultato del partito repubblicano incapace di affrontare determinate questioni. I repubblicani hanno accumulato un ritardo nell'accettare i diritti sociali di base, come il matrimonio gay e l'aborto. Trump è emerso come il vincitore del partito perché molti repubblicani di voto sono pronti a crescere e accettare il cambiamento. E Trump rappresenta il cambiamento per molti di loro. Direi che Trump, esprime, riassumendo un nuovo tipo di tradizionalismo neoconservatore del nostro tempo tecnologico

http://it.blastingnews.com/politica/2016/09/mister-donald-trump-neofascismo-o-nuovo-tradizionalismo-2-0-001102567.html

(fonte MeteoWeb*estratto)
D- Zoltan, i Media parlano di Big Data strategia per Mister Donald Trump. Perchè alcuni esperti e nomi famosi delle cosiddette Techno Corporations lavorano per Mister Trump?
R- (Zoltan Istvan) Finora, non molti esperti del marketing informatico-politico o futurologi lavorano o “appoggiano” Mister Trump. Peter Thiel ad esempio, ma è uno dei pochi. Credo che Trump modererà un po’ sul serio le sue strategie elettorali – in questo modo otterrà più elettori. Ha spaventato molte persone con le sue idee, ma ora sta seguendo modulazioni più moderate, con l’obiettivo di riconquistare certo elettorato.
D- Zoltan, il transumanesimo e Mister Trump, é possibile qualche contatto?
R – (Zoltan Istvan) Non ho avuto alcun contatto diretto con la squadra di Trump, ma solo contatti laterali con i tema sia di Hillary Clinton che Trump.  Ho detto e proposto che sarei disposto a lavorare nella loro futura amministrazione come Consulente per la Scienza e la Tecnologia. La mia unica richiesta é: ‘Siete d’accordo di di investire più soldi per la Scienza e per la cosiddetta Life Extension (Estensione della Vita, per le ricerche sulla longevità e l’”immortalità umane)’,  per aiutare le persone a vivere più a lungo?.
*Intervista a cura di Roby Guerra

Per approfondire http://www.meteoweb.eu/2016/09/scienza-elezioni-usa-2016-intervista-al-futurista-americano-zoltan-istvan-donald-trump/739835/#EmdumLoqeHixc73S.99
 
*Zoltan Istvan  .. Transhumanist Party  (Usa)
*english version originale  (a c. di R.G.)

lunedì 12 settembre 2016

Io voglio un rapporto serio, intenzione creare una famiglia con costoso marito - INTERNATIONAL SPAM ART

Ciao.. Il mio nome e Daria, una cittadina della Russian Federation, lavorando nella sfera economica. ha Deciso di pubblicare qui i dati sperando di che risponde persone, che vuole conoscerti con me. Io voglio conoscerti un uomo solido, possesso di un senso umorismo, e in che saputo trovare comunita di interessi. Io facilmente trovo questo con altri, tuttavia ho bisogno di una persona, che vorrei potrebbe discutere di tutte le sue gioie e le preoccupazioni. Uomo chi la nostra capire sarebbe a assoluto. consapevole, ideale difficile ottenere, tuttavia so, puo almeno avvicinarsi a lui, e mi e soddisfatto. Mi ventotto anni. Io ottimista e positivo persona che pronto capire ogni un uomo, se solo avesse decente e in grado di andare incontro. Tutto quello che necessario, stiamo potrebbe di chiarire chat, trovando comune. Credo, la presenza di un linguaggio comune Ц iniziale grave segnale, che ci siamo conosciuti non a caso. E avanti si potrebbe sviluppare comunicazione, in cui ho detto per te stesso maggiori dettagli. Io voglio un rapporto serio, intenzione creare una famiglia con costoso marito, dare vita bambini e felicita. Darulya,


domenica 11 settembre 2016

Robot Revolution: Manifesto abolizionista 2.0

Ieri gli afroamericani, domani il lavoro: lo dice la scienza d'avanguardia

Non è la prima volta, nè sarà l'ultima: tra il dire e il fare, di mezzo non solo il mare, ma anche - nella metafora - tsunami alla rovescia socioeconomici e squisitamente psicologici che appunto remano contro, con il pretesto pure della crisi contemporanea. Pure da sempre i futurologi lo sognano e nel  nostro tempo anche figure autorevoli e celebri come Raymond Kurzweil, sociologo d'avanguardia e collaboratore anche di Google e Nasa, lo prevedono sul serio.  Lo dice lo stesso Zoltan Istvan, leader transumanista in Usa.
Anche in Italia qualcuno lo dice, noi futuristi e transumanisti ad esempio,  chi scrive, A. Saccoccio *** ed altri.
Dalle nuove tecnologie la sconfitta della povertà
In un mondo ideale alla Popper, "La società aperta", basato non sulle residue superstizioni del passato, religioni e molte filosofie incluse, ma sulla tecnoscienza e la conoscenza soprattutto scientifica già attuali, il mondo, l'Onu, L'Unione Europea, le super potenze Usa, Russia, Giappone, Cina...  sarebbero storicamente impegnate non tanto o non solo contro il radicalismo islamico ma nel concertare l'unica rivoluzione culturale e mentale che farà poi scrivere agli storici del futuro la parola Civiltà.
E con cognizione di causa, non come approssimazione come nella modernità, più una rotta astratta che realtà diffusa: come poi tutte le gravi problematiche umane e geopolitiche del pianeta evidenziano impietosamente.  Automazione, Informatica, Robotica, Telelavoro,  Stampanti 3D e tante oltre opzioni meno note, virtualmente garantiscono oggi (In passato mancavano le tecnologie)  redditi minimi decenti per tutti gli esseri umani, prima tappa per la futuristica fine del lavoro, almeno nel senso finora conosciuto.
La fine del Lavoro alienante
Ne parlavano già gli antichi greci, poi Karl Marx e un suo parente meno noto, Paul Laforgue, socialista utopico; scrittori di fantascienza e poi scienziati o sociologi-futurologi pionieri, anche B. Russell,  fino a psicanalisti come Fromm o lo stesso Marcuse, economisti di fama e nuovamente negli ultimi decenni e sempre più Asimov, McLuhan, Toffler, postumani e transumanisti (da Moravec a Zoltan Istvan) fino al guru 2.0 del nostro tempo, Kurzweil (solo uno dei nuovi utopisti).  Ne parlava anche il futurista storico Marinetti, non ultimo, ancora recentemente l'ecologista Rifkin.  Ai giorni nostri, redditi minimi sul serio (non certe apparenze di certo welfare) e addirittura liberare quasi completamente gli umani dai lavori alienanti e dal ricatto della "pancia" e della sopravvivenza biologica, sempre caro a ogni Potere, sembra ancora una follia, ai cosiddetti e soliti realisti, politicanti ed economisti convenzionali, ovvero i mandarini misconosciuti dello sfruttamento dell'uomo sull'uomo, e dell'alienazione sociale. 
Dal Lavoro alla Macchina Intelligente
La vera motivazione delle resistenze diffuse in tali prospettive, è che per l'animale uomo per sopravvivere la libertà è superflua. La maggioranza non sogna la libertà, quindi anche dal lavoro, per produrre poi liberamente - i più- creativamente e quindi innestando un effetto farfalla di progresso inimmaginabile - ma semplicemente il Potere. Come una scatola cinese, una spirale, dal gradino più basso a quello più alto. Liberalismo o Socialismo non c'entrano nulla, è solo la natura umana che è quella che è.  A costo di scandalizzare, operai e pubblici dipendenti sono i veri virus nell'età dei robot... Ovviamente in sé, non per colpa loro: business robot plan in senso generale e globale, con lungimiranza prospettica... fatti magari già negli anni '80/90 con la prima rivoluzione elettronica, oggi sarebbero dinamiche e scenari concreti, senza la disoccupazione- che sempre strumentalmente si paventa- quelle tipologie di lavoratori si sarebbero estinte senza danni ad personam, per fine lavoro naturale o riformatizzazione in altri ambiti occupazionali, con – in quel caso- la giusta graduale ed equilibrata ritmica storico-epocale. In ogni caso si sappia: alla luce della scienza contemporanea, il regno della libertà previsto a
nche da Marx, è possibile. Le stampanti 3D stesse promettono ad esempio, parola di Kurzweil, di liberare gli individui dal meccanimo attuale produttivo, genereranno probabilmente tutto il minimo almeno per vivere decentemente, cibo compreso!!! C'era una volta, in America, lo schiavismo afroamericano. C'era una volta sulla Terra lo schiavismo umano. Eppur si muove, eppur si ama!
Roby Guerra
****si veda anche  questo manifesto precursore di Antonio Saccoccio ... 
CONTRO IL LAVORO-AL DI LA' DEL LAVORO (2011)

martedì 6 settembre 2016

Saluti, Mi chiamo Tatyana. - International Spam Art

Saluti, Mi chiamo Tatyana. Sono della RU, Ezhva, provincia di Komi. Ho trentaquattro anni. Non ci conosciamo ancora, ma voglio essere tua amica e conoscerti un po' di piu'. In realta' sono una donna molto insicura e timida. Sull'Internet mi sento un po' piu' tranquilla. Ti allego una mia foto, spero' che ti piacera'. Ho intenzioni oneste, e quindi ti prego di contattarmi solamente se anche tu vuoi creare un rapporto seria. Ti prego inoltre di allegarmi un'altra tua foto. Spero che sei interessato in me e mi scriverai quanto prima. Saluti Tytyanusik,


martedì 30 agosto 2016

Vitaldix: Paracadutismo estremo con rosa Lussuria. Nettuno crazy fly Vit...


https://www.youtube.com/playlist?list=PLBEF23C0FAD695B7D



Vitaldo Conte / Vitaldix in tandem azione futurista. Volo nel vuoto con
la rosa rossa in bocca per celebrare il solstizio d'estate, il
centenario del Futurismo e la Lussuria di Valentine de Saint-Point.
Crazy fly, Nettuno 21 giugno 2009.

L'evento s'inserisce nella
manifestazione 'Icaro e Dedalo: Ditirambi No-Turbogas': creativa
testimonianza di sostegno alla protesta popolare contro la costruzione
di una centrale termoelettrica Turbogas ad Aprilia. Ideatore
dell'iniziativa: Ugo Magnanti.
Valentine de Saint-Point è stata
successivamente ricordata da Vitaldo Conte / Vitaldix in eventi d'arte a
Catania e Lecce nel 2009-10.



*9/2016...  Oltre 20000 visitors il clip storico di Vitaldix (Vitaldo Conte) per il centenario del futurismo 2009 e dedicato alla straordinaria Valentine de Saint Point, eretica e spesso insuperata femme fatale del futurismo, capace di scrivere nel futurismo storico, manifesti della Lussuria e della Donna Futurista da fare invidia, per l'arte vita doc persino a Moana Pozzi. Nello specifico, nell'oceano di You Tube, 20 mila e passa audience è cifra ranking assai notevole, parliamo comunque di arte video e d'avanguardia, non di clip musicali, non frequente per la Video-Art, riassumendo e significativamente , nei social network e soprattutto su YouTube.  Con Vitaldo Vitaldix stesso (e Marinetti) protagonisti, aeroprotagonista, in tuffo dall'azzurro del cielo e rosa performer appena caduto sulla Terra, come magari David Bowie. E un inno alla misconosciuta "morale" anzi antimorale futurista, per una società desiderante, del piacere dionisiaca 2.0, "porne" futurism, edonistica epicurea 3.0, quando il futuro non è solo utopia giustamente sognata e "divinata", ma anche futurologia e diversamente felicità realistica della vita (arte) quotidiana!  R. G.

Riccardo Campa - Japanese doll

lunedì 22 agosto 2016

Ciao caro amico. Sono Daria, una cittadina della Russia, lavorando economia. - International Spam Art

Ciao caro amico. Sono Daria, una cittadina della Russia, lavorando economia. ha Deciso di pubblicare qui personal dati nel calcolo che risponde persone, che vuole conoscerti con me. Io alla ricerca di incontri un uomo solido, hanno un senso umorismo, e temi chi potuto ottenere comunita di interessi. Io facilmente trovo questo con altri, tuttavia cerco questo, che vorrei potrebbe condividere tutte le gioie e le preoccupazioni. Persone chi la nostra comprensione sarebbe a assoluto. So, la perfezione difficile ottenere, tuttavia spero, puo semplicemente avvicinarsi a lui, e mi e soddisfatto. Mi 28 anni. Io ottimista e allegro persona che pronto prendere ogni singolo un uomo, se solo avesse decente e in grado di negoziare. Tutto quello che deve, stiamo potrebbero chiarire chat, trovare comunita di interessi. Credo, trovare comunita – prima importante indicatore, che il nostro incontro non a caso. E poi si potrebbero continua comunicazione, in cui ho detto su di te maggiori informazioni. Io voglio un rapporto serio, intenzione creare una famiglia con costoso un uomo, avere bambini e di essere felice.


sabato 20 agosto 2016

La stupidità fotografica

Alberto Sipione

La sola fotografia possibile é quella che distrugge i luoghi comuni di una civiltà che dà ai suoi dei la sorte che si meritano. Cioè che non partecipa alla fondazione dell'impero ma esprime il diritto alla differenza e non confonde l'apoteosi del vuoto con l'amore dell'uomo per i propri simili
(Pino Bertelli)

L'estate oltre che essere la stagione dei bagni al mare e delle passeggiate in montagna è pure la stagione dei festival ed incontri vari sulla fotografia. Ogni iniziativa spesso non è che la ripetizione noiosa di un già' visto. Grazie alla possibilità di diventare artisti- fotografi- curatori offerte dall'utilizzo strategico-propangadistico delle rete crescono in maniera esponenziale i geni della fotografia self-made, termine inglese, o fatta in casa. Ridicola la loro autocelebrazione quotidiana nelle reti sociali che si pone all'interno della società del falso dove tutto sembra vero.


Fotografi e fotografe delle fotografie di moda, addolcitori del sistema della società dello spettacolo si autoripropongono come autori, ovvero ripropongono il modo/modelli della moda e della corruzione come arte, ideali di una bellezza noiosa e di facciata, percependo inoltre nel caso di alcuni fortunati un  "doppio" stipendio: il primo pagato dai proprietari dei giornaletti patinati ed il secondo dagli enti pubblici, privati , sponsor delle iniziative semi-artistiche in giro per l'Italia.

Ma come si fa' a diventare artisti-fotografi ? La prima ed ovvia risposta cè la danno proprio loro , i fotografi, nella loro pagina Web-Home autonominandosi "artisti". Semplice.
Il passo importante pero' rimane la Biografia ed il Curriculum -Vitae dove vengono elencate tutte le partecipazioni a concorsi regionali-provinciali-internazionali con tanto di aggiudicamento premi, i corsi, le università, i post-grado, i master in materia di immagine, design, visual etc. Pochi o nulli coloro che citano un qualche libro sulla maledetta arte della fotografia. 

E' sempre in fondo la stupidità a renderli felici ed in un modo al rovescio il mercato a farne dei geni.
Oltre a questi metodi caserecci a formare e creare il genio con l'aiuto di un computer ed una rete internet gioca un ruolo non secondario l'investimento finanziario che si è disposti a pagare per cominciare la salita sui gradini della celebrità. Negli ultimi decenni hanno svolto un ruolo essenziale i curatori ( che non sono coloro che curano da una malattia ) ma che tuttavia accompagnano gli artisti-fotografi in un cammino a volte tortuoso ma bello e trend verso il mondo diverso tra gli "eletti". Per una strategia efficace è bene puntare in alto a curatori che scrivono già di arte sui quotidiani nazionali e che potranno scrivere un giorno su di te. 

Come ogni spettacolo che si rispetti all'interno di queste manifestazioni vip si ritrovano spesso parenti ed amici degli organizzatori che rendono interessante questa sagra paesana. Non puo' naturalmente mancare del buon vino, sponsor, e qualche scandaletto pubblicitario prima di una mostra. A mancare è proprio lei. la fotografia, che fa solo da cornice all'evento. 

La società non è una vittima del mercato: è il mercato.La cultura é una bancarella in questo mercato.
(Ando Gilardi)

venerdì 29 luglio 2016

Vi auguro una giornata e buon umore buono! - International Spam Art




Ciao !!!
Vi auguro una giornata e buon umore buono! sperare
il mio messaggio a voi migliorera il vostro umore. Il mio nome e Liubov.
Ora sono 29 anni e sono dalla Russia. Sono alla ricerca del
un uomo per lunghi e seri rapporti, relazioni che
durare tutta la vita. Ho una lista del tuo profilo e
interessante per me, e voglio imparare di piu su di te! Spero che la mia
messaggio che si interessa e che mi risponderai.
Non vedo l'ora alla vostra risposta.
Il tuo nuovo amico Liubov.

lunedì 11 luglio 2016

PARIGI 02.07.2016 PUNTO DELLA SITUAZIONE Nr.3


Faisons le point de la situation. Paris, Université Paris VIII. Samedi 2 Julliet 2016




Sabotatrici e sabotatori della società dello spettacolo si sono riuniti per la terza volta, dopo Sesta Godano 2014 e Livorno 2015, a Parigi presso l'università Saint Denis. Le discussioni libere e gli interventi sono stati dolcemente interrotte ed accompagnate dalla fisarmonica di Oreste.





Non è mancato il vino ed un assaggio di musica avanguardistica/elettronica della MAV Records, che ha presentato l'ultima opera libera : Pfff Monument to The Noise - 0kbps001.




Unici momenti di tensione si sono registrate per accaparrassi il volume appena uscito presso Massari Editore, L'antispettacolo nella società dello spettacolo , Punto della Situazione n.2, a cura di Pasquale stanziale.



Dis-servizio fotografico : Alberto Sipione

mercoledì 6 luglio 2016

Buonasera il mio uno! - International Spam Art

Buonasera il mio uno! Il mio nome e Dariya. Ho ventotto anni. La mia famiglia e originaria del RU Io sono responsabile, premurosa, positiva, sono molta gentile e leale. Ma sono irascibile e testarda. Purtroppo, io non sono un angelo. La mia passione: trekking e pedalata, camping, chitarreggiare. Voglio vivere una vita lunga e felice con la mia amore. Voglio incontrare un uomo positivo, buono e orientato alla famiglia, non fumatore, che capisca le difficolta di adattamento in un paese straniere. Nei rapporti con la persona più vicina a me e molto importante la fiducia e il rispetto reciproco. Spero qui di incontrare il mio uomo. benaugurante Darushenka!


martedì 5 luglio 2016

Roby Guerra & David Bowie, il book trailer | estense.com Ferrara

Roby Guerra & David Bowie, il book trailer | estense.com Ferrara: Lo scorso 26 maggio per il Festival del Nuovo Rinascimento di Milano, a cura e ideato da Davide Foschi   (avanguardia metateista), il poeta d'avanguardia ferrarese Roberto Guerra ha presentato, live set, in anteprima 'David Bowie Renaissance', il suo ultimo libro di poesie aforismi (e un breve saggio critico su Bowie tecnoromantico) - Romantronica (NETtarg, 2016, prefaz. di M. Blindflowers) dedicato al grande artista pop futurista, scomparso nel gennaio scorso. Ora sul Canale You Tube  del Centro Leonardo da Vinci è on line la performance di Guerra: presentazione dello stesso Foschi che ha sottolineato il ruolo già microstorico del ferrarese per l'avanguardia italiana contemporanea. Poi il live poetico, diversi tributi a Bowie, riassumibili nel verso programmatico 'We can be heroes... from here to eternity', come omaggio all'immortalità artistica del geniale e sempre innovatore musicista di Life on Mars, Heroes e Blackstar.  Il video è anche il book trailer ufficiale di Romantronica.https://www.youtube.com/watch?v=bgUI4i7h7uM&feature=share

giovedì 30 giugno 2016

Faisons le point de la situation (Parigi - 2 luglio 2016)

Sabato 2 luglio, a Parigi, presso l'Université Paris 8 Saint-Denis ci sarà il terzo Punto della Situazione (dopo quelli di Sesta Godano e Livorno). Un modo per riflettere sulla società spettacolare e su possibili strumenti per arginarla. 
In questa occasione si presenterà il volume Debord e il situazionismo revisited, curato da Antonio Saccoccio, e il volume L'antispettacolo nella società dello spettacolo, curato da Pasquale Stanziale
Verrà anche presentato in anteprima PFFF! Monumento al Rumore l'album n. 100 e n. 1 della MAV Records, con la partecipazione di 30 rumoristi di tutto il mondo. Ascoltate qui l'album.

Samedi 2 Julliet 2016 - de 11 à 19 heures
Paris, Université Paris 8 Saint-Denis (salles B235, B002 et B006) 

Après les Points de la Situation n. 1 (Sesta Godano 2014) et 2 (Livorno 2015), continuons à organiser d'autres Points de la Situation: c'est une façon de lutter contre le système de la société spectaculaire de masse, mais avec d'autres moyens...

Ont confirmé leur présence: 
Pino Bertelli   
Michael Löwy 
Antonio Marchi   
Roberto Massari 
Antonio Saccoccio   
Oreste Scalzone 
Valentin Schaepelynck   
Alessandro Scuro   
Alberto Sipione   
Pasquale Stanziale   
Stefano Taccone

INFO: utopiarossa@enjoy.it - info@avanguardia21.it






venerdì 24 giugno 2016

Ciao caro uomo - International spam art

Ciao caro uomo perdonami se ti disturbo. Mi e stato proposto il tuo indirizzo dal sito di amicizie. Sono Nataliya. Sono 34 anni. Sono nata e vivo in Russia, in una piccolina citta Ezhva, nei pressi di Syktyvkar, reppublica Comi. Sono una persona carina, ma ho paura di fare amizicie con delle persone nella vita reale. Vorrei parlarti un po' di me. Non chiedo mai aiuto esterno in quanto sono forte e raggiungo i miei scopi. Cerco di condurre una vita attiva, nel tempo libero pratico sport – nuoto, bici, corsa, palestra. Vorrei farti sapere che non uso mai internet per creare un rapporto serio con qualcuno, di solito lo uso per motivi di lavoro. Poco tempo fa ho letto un articolo che tante ragazze trovano i loro ragazzi online, ecco perche ho deciso di provarci anche io. Non ho brutte abitudini, non ho mai fumato ne’ provato delle droghe, sono contro queste cose. E’ importante per me avere un ragazzo onesto sin dall’inizio, perche anch’io sono sincera. Abito da sola nella mia casa da parecchio tempo, ma spero di poter trovare quell’unico uomo della mia vita. Ti mando delle fotografie e spero che saranno apprezzate. Ti chiedo di inviarmi tue foto. Mi e molto importante. Ho fatto il primo passo e spero che mi contatterai. Spero anche che potremo diventare buoni amici in futuro. Non vedo l’ora di leggere la tua email e ti prometto di rispondere non appena vedro una tua mail. A presto, Natanshka



martedì 7 giugno 2016

”We can be heroes... from here to eternity”

E' uscito “Romantronica” del futurista ferrarese Roberto (o Roby) Guerra, tra i principali promotori dell'avanguardia italiana (libri anche per Armando Editore e per la ferrarese La Carmelina, attivista del transumanesimo italiano di Campa, Vaj e Pilia, del Netfuturismo di A. Saccoccio e S. Balice e del MAV). Edito da NETTarg ( a cura di Cosimo Dino- Guida) con prefazione della scrittrice Mary Blindflowers, Romantronica è un tributo speciale poetico e aforistico al grande artista pop David Bowie, scomparso nel gennaio scorso. Poesie e letteratura che esaltano il Bowie futurista e icona dell'era spaziale riconnesso alla sua profondità romantica e dandystica e visionaria, con connessioni esplicite della poetica di Bowie al fu rinascimento inglese o preraffaellita, tra Wilde e Keats , allo stesso posthuman Kubrick e infine a Lindsay Kemp e lo stesso Carmelo Bene, per il grande talento performativo dell'artista di Life on Mars, Heroes e Blackstar. Guerra rivela infine la sua matrice essenzialmente poetica, sperimentando un vero e proprio romanticismo elettronico, la nuova bellezza dell'era informatica. Oppure dalla prefazione della Blindflowers:

Romantronica di Roberto Guerra appare fin da un primo sguardo una raccolta ipnotica, satura di immagini destrutturaliste intersecantesi senza posa, che saziano l'occhio e disegnano un ritmo ammaliante teso verso l'elettrico, il frizzante, il ciberspazio....Romantronica riesce a distinguersi dal muffoso comune buon senso, riesce ad essere poesia fresca e sperimentale, come una doccia ghiacciata alla bigotteria imperante...." . ”We can be heroes... from here to eternity”

*(da Romantronica, Heroes. La virtuosa realtà virtuale”

Nell’era dell’automazione totale, della grande arte e della grande scienza, il lavoro sarà considerato una malattia mentale!

Le invenzioni future della Macchina del Tempo, del Sogno e del Cervello! Allora gli Umani si occuperanno finalmente delle cose belle e nobili.

Nulla è più divertente della Scienza e dell’Arte, saranno il Libero Tempo di un’epoca realmente evoluta.

Benvenuto Anno 3000: l’utopia dei robot... sarà la volta celeste, nobile, bella e mai più rara? Fioriranno i Fiori della Scienza!

INFO
NETTARG EDITORE


mercoledì 1 giugno 2016

Salutti! - International Spam Art

Clat! Mi chiamo Anastasia. Io sono 28 anni. Sono nativa di Russia Sono molto impegnativa, pensosa, buona e provata. Ma io sono il muffettino e cocciuta. Ahi! Io non sono un angelo. La mia passione: trekking e pedalata, camping, chitarreggiare. Voglio vivere una vita lunga e felice con la mia amore. Voglio incontrare un uomo buono, generoso e orientato alla famiglia, che non fuma e capisce quanto sia difficile adattarsi ad un paese diverso. Nei rapporti con la persona piu vicina a me e molto importante la fiducia e il rispetto reciproco.


giovedì 19 maggio 2016

Non voglio rispondere alle mail prive di fotografie - International Spam Art

Hi, Mi chiamo Evgeniya. Sono una ragazza speciale e carina, purtroppo e pero sono sola. Non riesco a trovare un amico nella vita reale ed ora tento di farlo su Internet. Se mi scrivi, ti raccontero di piu su di me. Non ho mai adoperato Internet per instaurare un rapporto. Non tanto fa ho scoperto di poter trovare conoscenti su Internet ed ecco che ho deciso di tentare il destino, come lo fanno molte in tutto il mondo. Come ho detto mi chiamo, Evgeniya. Ho 34 anni e abito in RU, a Ezhva. Sono molto timida, ma se mi fai qualche domanda, ti rispondero senz'altro. Amo lo sport, e vado in pallestra spesso alla settimana. A volte vado in piscina. Non fumo e non bevo, anche se qualche volta, in una buona compagnia, succede. Vivo per conto mio nel mio apartamento e spero di starci un giorno con il mio uomo. Ti spedisco una mia foto sperando che sara di tuo gradimento e ti chiedo di rispondermi a questa mail: Mandami anche tu una tua fotografia e il tuo nome. Non voglio rispondere alle mail prive di fotografie. Spero di diventare tua amica. Non vedo l’ora di ricevere la tua risposta e di risponderti subito. Tua nuova amica


domenica 1 maggio 2016

Primo maggio contro il lavoro

E anche in questo primo maggio di incertezze e fragili proteste in nome del diritto al lavoro, il MAV ribadisce la propria posizione per il diritto alla disoccupazione, unica condizione auspicabile per l'essere umano.
Buon primo maggio a tutti coloro che non vorrebbero lavorare mai

domenica 24 aprile 2016

Netfuturisti e Vaporizzatori in Futurismo Renaissance: con S. Balice, A. Saccoccio, Vitaldo Conte....



*AA.VV., Futurismo Renaissance. Le avanguardie virtuose (Delyeyva editore, Roma, diretta da E. J. Pilia), a cura di Roby Guerra e Pierfranco Bruni (del Mibact, Ministero dei Benu Culturali).
(dall'incipit del libro digitale)

Gli scrittori di fantascienza sono i veri filosofi del XX secolo…”
Marvin Minsky

"... Il mezzo di lavoro percorre diverse metamorfosi, di cui l’ultima è la macchina o, piuttosto, un sistema automatico di macchine (sistema di macchine; quello automatico è solo la forma più perfetta e adeguata del macchinario, che sola lo trasforma in un sistema), messo in moto da un automa, forza motrice che muove se stessa; questo automa consistente di numerosi organi meccanici e intellettuali, in modo che gli operai stessi sono determinati solo come organi coscienti di esso ..."
Karl Marx

"Secondo quanto riportato sulle FAQ del sito della fondazione McLuhan, l'espressione 'il medium è il messaggio' è in realtà l'esito di un errore di stampa del tipografo. Quando McLuhan lo vide esclamò 'lascialo, è grandioso e mira al target! Ora ci sono quattro possibili interpretazioni per l'ultima parola del titolo del volume, tutte corrette: Messaggio e era del caos, Massaggio e era della massa (Message and Mess Age, Massage and Mass Age)' ''
*Marshall McLuhan, wikipedia

Il futurismo è ancora vivo? È possibile rintracciare una continuità tra il "futurismo storico" e le operazioni allestite da chi afferma di recuperarne l'eredità? "Futurismo Renaissance" è una ricognizione a 360° sul futurismo contemporaneo, tornato alla ribalta in tutto il mondo dopo la grande mostra retrospettiva allestita al Guggenheim Museum di New Work nel 2014.
VEDI ELENCO COMPLETO AUTORI AI LINK
AMAZON.IT FUTURISMO RENAISSANCE...
Futurismo Renaissance... Amazon - Kindle
DELEYVA EDITORE
http://www.deleyvaeditore.com/



La cultura italiana è viva? O vegeta generalmente (tranne – ovvio- molte eccezioni- parliamo sempre di minoranze, ma di grandi numeri) arroccata nei tempi liquidi abusati e autocompiaciuti ancora in dinamiche pre-internet: tutt'oggi ideologica da un verso o specularmente dall'altro autonicchiata le solito tramonto spengleriano dell'Occidente? Peggio ancora, in certo senso, domina certo trash mai al quadrato, reificato, mistificante e così via?
Certamente questo progetto Futurismo Renaissance segnala dinamiche finalmente emergenti proprio postInternet e plurigenerazionale. Netfuturisti, transumanisti, neofuturisti, connettivisti, futuribili (Space Renaissance, IIF), metateisti, urfuturisti, dinanimisti, destrutturalisti, semplici postfuturisti o avanguardisti inclassificabili, tra scrittori, sociologi, artisti contemporanei, filosofi, oltreartisti e oltrescrittori in particolare.
E nell'ebook anche e in primo piano, netfuturisti e mavvisti, i vari Antonio Saccoccio, Stefano Balice, V. Conte, lo stesso co-curatore Guerra, gli stessi S. Battisti e E. Pilia: almeno in certa peculiarità futurista, dada, situazionista.

Più nello specifico, segnaliamo i specifici saggi: di S. Balice “ La musica delle reti”.... A. Saccoccio “ reTEale: il virtuale è più reale del reale”.... V. Conte “Futurismo come racconto (Incontro)”... S. Battisti “Futurismo nel futuro”, E. Pilia “Transumanesimo e paleobioetica”.

“Le parole sono fatti” diceva Ionesco e questo ebook segnala in ogni caso la nuova creatività controculturale italiana e non solo. Nell'ebook anche il celebre americano transumanista e scrittore bestseller di fantascienza Z. Istvan. E, oltre come co-curatore, non a caso anche una figura come Bruni del Mibact. Certa nuova avanguardia è un fatto concreto, il futuro dipenderà dalle antenne solite dei soliti mass media e dalle varie caste culturali e dell'informazione, sperando il messaggio medium 2.0, nel bene e nel male di un prodotto necessariamente sintetico e stile Surf nella cibercultura italiano, trovi router e modem dell'informazione appunto anche eretici e antagonisti, per un change d'avanguardia ma virtuoso, oltre le retoriche ben note di certe (altrove) avanguardie stesse più recenti o di certa merda manzoniana inquinante la cultura, i media, l'arte e la letteratura italiane.


Futurismo Renaissance pagina Facebook rassegna stampa non stop

Book Trailers

mercoledì 20 aprile 2016

Lo faro felice di conoscerti! - International Spam Art

BUONGIORNO caro socio ! Come va? Spero che bene! Mi presento! Il mio nome - OLENA. I - 35 anni, ma per favore non credo che ero molta giovane! I - una donna molto grave con alta moralita. La ringrazio molto, di avere attenzione alla mia lettera; e molto gentile con me! A dire il vero, io - donna molta intelligente e socievole. Ho un sacco di amici, e posso dire di me e che io - persone divertenti, gentile, sincero e di mentalita aperta! Io sono gentile e umile. Sto lavorando come un allenatore in istruttore di fitness in un club sportivo e hanno un sacco di lavoro da fare. Io preferisco mantenere il mio corpo in forma; esso - la mia regola - di essere in buona forma! Mi piacerebbe continuare la nostra corrispondenza! prego email me direttamente sulla mia e-mail olenadanza@babywearnation.com Ti aspetto la vostra risposta con impazienza! OLENA. Buona giornata!



domenica 17 aprile 2016

Passaggi futuristici, la stazione ‘in mano’ ai writers | estense.com Ferrara

Passaggi futuristici, la stazione ‘in mano’ ai writers | estense.com Ferrara: di Matteo Rubbini Portomaggiore. In un periodo storico che è stato testimone del recente ‘caso Blu’, ovvero l’atto di boicottaggio ad opera dell’omonimo writer che a Bologna ha scelto di coprire con della vernice grigia i propri murales in protesta alla mostra sulla street art, Portomaggiore sceglie di investire sugli artisti di strada con il progetto “Passaggi futuri”. L’iniziativa, nata quattro mesi fa e che ha coinvolto quindici writers provenienti da diverse parti d’Italia, ha l’obiettivo di valorizzare la stazione dei treni di Portomaggiore con i prodotti figurativi frutto delle sinergie dei diversi artisti. “Ci siamo ispirati ai lavori dei futuristi storici – racconta Psico, uno degli artisti – come ad esempio Umberto Boccioni e Giacomo Balla. Ognuno è libero, nel suo spazio di due metri per sette, di esprimere la propria arte, mentre di comune accordo abbiamo deciso il colore che farà da sfondo ai graffiti, anch’esso collegato al tema futuristico”. Sono diverse le forze messe in

giovedì 14 aprile 2016

Ricordo di Gianroberto Casaleggio, grande tecnopolitico





FONTE Blasting News

estratto 

E' scomparso Casaleggio.....   di R. Guerra

Filosofo e cibernauta

Il ruolo del web per l'ascesa in Italia del fenomeno Beppe Grillo è noto a tutti. Grillo e il Movimento esprimono tutt'oggi il primo partito dell'era di Internet in Italia. Bene o male, è un punto di non ritorno negli scenari attuali italiani (rispetto ai 5 Stelle, Grillo e Casaleggio) ancora attardati su politiche al massimo mediatiche e già superate. Casaleggio era l'anima intellettuale del movimento. Lo stesso Grillo, prima di Casaleggio, odiava quasi i computer: Casaleggio l'ha persuaso sul potenziale profondamente innovatore delle nuove tecnologie e della Rete in senso creativo anche sul piano politico, per una profonda reinvenzione della politica stessa. Finora avversari politici e media generalisti hanno sempre sottovalutato il cosiddetto futurologo Casaleggio, al passo quest'ultimo con figure note internazionali intellettuali  quali Nicholas Negroponte e altri futuribili. Un suo celebre film video di propaganda del movimento è stato spesso letto come mera profezia apocalittica, persino come espressione di un livello occulto del movimento per una futura svolta paradossalmente tecnocratica e reazionaria. Al contrario fu un documento di grande spessore per illustrare il divenire del nostro tempo storico, alla luce della rivoluzione elettronica e del web.

articolo completo  link  Blasting News

  

domenica 3 aprile 2016

Diritto d'ascoltatore



Un autore che viene imposto non può avere diritti.
Qualcuno seleziona dieci canzonette a stagione da farci ascoltare ovunque fino all'esaurimento? Bene, ora queste canzonette sono mie. Che non si parli di furto o plagio, è tutta roba mia dal momento che non l'ho neanche scelta, era già lì, smog sulla mia pelle e nei miei polmoni. Roba mia, e ci faccio quello che voglio. Diritto d'ascoltatore.


sabato 19 marzo 2016

Le dissacranti ‘perle per porci’ di Giorgio Canali (ex CCCP, CSI...)

Le dissacranti ‘perle per porci’ di Canali: “Se sono rimasto fedele alla linea? Io non sono fedele a un cazzo”. L'irriverente artista ferrarese presenta il settimo album, il primo di sole cover. Si intitola “Perle per porci” e l'abbiamo ascoltato in anteprima agli Indie Thursday





Le dissacranti ‘perle per porci’ di Canali:
“Se sono rimasto fedele alla linea? Io non sono fedele a un cazzo”.
L'irriverente artista ferrarese presenta il settimo album, il primo di
sole cover. Si intitola “Perle per porci” e l'abbiamo ascoltato in
anteprima agli Indie Thursday



 https://it.wikipedia.org/wiki/Giorgio_Canali



http://www.rockol.it/recensioni-musicali/dischi/6225/giorgio-canali-perle-per-porci



VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=vV2IGrNy2Kw

WHITE STRIKE resoconto della seconda giornata

Ieri, seconda spassosa giornata di WHITE STRIKE, la parola d'ordine è stata paranoia.
C'è chi si è scusato per la connessione lenta che gli impediva di visualizzare le immagini.
C'è chi si è allarmato per la censura su facebook (voce che stiamo tutt'ora fomentando).
C'è chi ha trovato offensivi i quadratoni bianchi (!), minacciando prontamente il ban.
Ma l'obbiettivo era anche questo, far parlare del nulla: quello che accade di continuo, insomma. Stavolta, però, la dinamica è nuda.

Questi social sono il nostro teatro dell'assurdo.

giovedì 17 marzo 2016

WHITE STRIKE! DIAMO UNA SBIANCATA A FACEBOOK!

DOPO IL FACESTRIKE, TOCCA AL WHITESTRIKE.
Tutti sono sempre così convinti di avere sempre qualcosa di importante da comunicare. 
E inondano di immondizia i social network.
E' arrivato il momento di tacere. E' il caso di fare uno SCIOPERO BIANCO. WHITE STRIKE.


VAPORIZZIAMO LE DISCUSSIONI, a partire dalle più banali fino ad arrivare a tutto il superfluo.

INIZIAMO CON FACEBOOK! SBIANCHIAMOLO! RIPULIAMOLO!




lunedì 15 febbraio 2016

Cobra: la spirale di un'avanguardia (di Roberto Massari)

COBRA: LA SPIRALE DI UN'AVANGUARDIA, di Roberto Massari

La mostra dedicata a CoBrA. Una grande avanguardia europea (1948-1951)- organizzata dalla Fondazione Roma Museo (Pal. Cipolla: 4/12/15-3/4/16) - e le pagine introduttive del Catalogo che l'accompagna (a cura di Damiano Femfert e Francesco Poli, Skira, 2015, bilingue) possono indurre tre riflessioni preliminari o, meglio, tre constatazioni che ci sembra di poter riferire al contesto artistico italiano di quegli anni.

CoBrA e l'Italia
1) Nella ricchezza di presenze culturali all'interno o alla periferia del movimento CoBrA (acronimo che com'è noto sta a indicare la provenienza dei suoi fondatori da Copenhagen, Bruxelles e Amsterdam) appaiono assenti poeti o pittori italiani (con un paio di successive eccezioni).
Per un Paese che nel dopoguerra doveva riprendersi dai disastri culturali del ventennio fascista, costretto a inventarsi presunte avanguardie «nazionali» per recuperare parte del tempo perduto, intimidito o succube del miraggio neorealistico sovietico-zdanoviano e sotto l'influenza dilagante del pensiero estetico di Lukács (che aveva fatto un sol fascio del surrealismo e delle avanguardie europee, condannandone l'irrazionalità e la presunta decadenza), non c'è molto da stupirsi.
2) Ma se è vero che gli artisti italiani sono assenti dalla fase fondativa e di sviluppo di CoBrA, non lo sono del tutto rispetto al suo lascito teorico, vale a dire rispetto alla tradizione che si snoda lungo l'arco degli anni '50 e che permea di sé varie altre esperienze di avanguardia artistica. E ciò grazie in primo luogo a due coraggiosi pionieri presituazionistici attivi in campo figurativo.
E infatti, due anni dopo la fine di CoBrA - quindi nel 1953 - l'albese Pinot Gallizio (1902-1964) e il milanese Enrico Baj (1924-2003) saranno all'origine del Movimento internazionale per un Bauhaus immaginista, mentre lo stesso Gallizio sarà tra i fondatori dell'Internazionale situazionista (a Cosio d'Arroscia, tra Imperia e Cuneo, 28 luglio 1957).
L'Is, come è noto e come il Catalogo di cui sopra non manca di sottolineare, si considerò erede diretta anche dell'esperienza CoBrA, grazie soprattutto all'impegno multiforme di uno dei suoi principali esponenti - il danese Asger Jorn (Jørgensen, 1914-1973) - che s'impegnò in tutti e tre i movimenti citati. Jorn sarà anche a Cosio, immortalato nella storica foto dei «magnifici sette», con l'ottavo impegnato a scattarla.
3) Eppure, nonostante l'assenza da un momento di snodo così importante per la crescita di un discorso alternativo, anticonformistico e necessariamente antagonistico rispetto alle «accademie» culturali delle due «Chiese» dominanti (quella cattolica e quella togliattiana), col tempo un settore della cultura italiana arrivò ad assolvere un qualche ruolo d'avanguardia.
A partire da un momento imprecisabile nel corso degli anni '50, una serie di personalità in campo artistico ed eventi culturali certamente di rottura per l'epoca in cui furono concepiti (Movimento spaziale, Movimento per l'arte concreta, Arte povera, varie correnti informali, le Triennali di Milano, spazi appositi nelle Biennali veneziane ecc.) portarono a un reinserimento delle correnti più avanzate della cultura italiana nel dibattito/scontro tra le avanguardie che già animava da decenni la scena artistica europea e statunitense.
Una parte d'Italia (in particolare il triangolo Milano-Torino-Liguria, ma con estensioni in altre regioni, Roma compresa) si trasformò temporaneamente in terra d'elezione per esperienze e sperimentazioni di avanguardie più o meno minoritarie e marginali, contribuendo a una nuova filatura del tessuto poetico e pittorico anticonfomistico e creativo. Questa filatura sfocerà in determinati casi (e sempre temporaneamente) in alcune delle più significative esperienze dell'avanguardia artistica europea (anche, se non soprattutto, in campo musicale, filmico e architettonico), influenzandola e venendone influenzata.
Scherzi della legge dello «sviluppo ineguale e combinato» in campo culturale - si potrebbe dire, ironizzando ma non troppo, giacché in questo come in altri campi, spesso sono proprio gli ultimi arrivati a dimostrare la massima apertura e spirito d'accoglienza verso il nuovo e il dissacrante, in genere come reazione a tensioni sociali e ansie culturali accumulatesi nel tempo.

Antecedenti e conseguenti
Per un minimo d'inquadratura del contesto culturale in cui CoBrA «nacque, insorse e giacque», va detto che la filatura del tessuto artistico cui abbiamo accennato era iniziata col futurismo, fenomeno originario italiano d'inizio secolo (si vedano gli studi di Antonio Saccoccio sul sovversivismo ideologico futurista per stabilirne la continuità); ma era stata poi brutalmente travolta dai realismi totalitari del fascismo e dello stalinismo.
Tutto ciò mentre nel resto d'Europa quella stessa filatura, mescolandosi liberamente ad altri apporti e discipline, produceva tessuti nuovi e preziosi come Dada (dove l'eccezione italiana molto particolare fu rappresentata dal romano e assai discusso Julius Evola, 1898-1974), il Surrealismo (qui da considerare nell'ottica riproposta nel recente libro di Arturo Schwarz edito da Skira e da noi già commentato), il Lettrismo (analizzato nei lavori di Sandro Ricaldone, Mirella Bandini e Alessandro Scuro), le contrastate eredità della Secessione viennese con gli sviluppi ben noti (tra i quali der Blaue Reiterdie Brucke ecc.), le varie correnti pittoriche pre-post- e neoespressionistiche ecc., a cavallo della Prima e della Seconda guerra mondiale.

Continua a leggere cliccando qui

domenica 14 febbraio 2016

Aspettero per la risposta - INTERNATIONAL SPAM ART

Ciao, voglio conoscert. mi chiamano Oksana. Sono socievole, ragazza interessante, ma io sono molto sola, purtroppo. Nella vita reale, non riuscivo a trovare un compagno, e cerchero di farlo su Internet. Vi diro di piu su di me in queste lettere. Non avevo mai avuto Conoscere attraverso Internet. Recentemente ho imparato che si puo trovare un sacco di amici su Internet. Cosi ho deciso di cercare di trovare il suo destino come ha fatto per molte donne in tutto il mondo. Come ho detto sono Oksana, io vivo in Russia, nella citta di Reshetiha. Sono ragazza molto timida, e se io vi ho amato, che ti chieda domande, ho sempre risposto. Mi piace fare sport, costretti ad andare in palestra piu volte alla settimana. A volte mi trovo a visitare la piscina. Atteggiamento negativo per non alcool. Ma a volte non mi posso permettere di rilassarsi in compagnia di amici. Vivo da solo per molto tempo. E spero che avremo presto conoscere e di diventare piu. Ho anche allego la mia Foto, spero piaccia. Inoltre, assicurarsi di inviarmi la vostra immagine. Scrivi a me con il tuo nome, in modo da poter correttamente riferimento a te. Un giorno saro in grado di effettuare una chiamata. Mi auguro che saremo buoni amici! Vi prego, se mi si risponde, quindi ho bisogno di avere intenzioni serie. Vi prego, se mi si risponde, quindi ho bisogno di avere intenzioni serie. Assicuratevi di scrivere il vostro nome, e inviare le Foto. Prometto che saro una donna molto interessante e spesso rispondere a te, cio che e richiesto da voi. Essere sicuri di rispondermi. Vorrei anche rispondere immediatamente quando vedo la vostra lettera. sono Oksana!